Quale città per quale verde?

Quale città, quale Verde

quale città quale verde

Comunicato stampa

Consapevoli della complessità della gestione del verde urbano, con l’organizzazione di un “webinar in due puntate”, ci siamo proposti di rivolgere il nostro sguardo fuori dalla nostra Messina per arricchirci delle esperienze di altre città e delle competenze di professionalità, da tutta Italia. Abbiamo così voluto aprire un confronto serio e libero dalle strumentalizzazioni della politica locale, grazie al quale abbiamo acquisito, via via, sempre maggiore consapevolezza.

Il confronto fra le associazioni è stato stimolante, perché ha generato un dialogo fra approcci diversi al problema, quello prettamente scientifico e quello umanistico, e ci ha fatto prendere consapevolezza che si tratta di visioni complementari e non contrapposte. Contrariamente a chi, con facili semplificazioni, abbia pensato di utilizzarne strumentalmente i contenuti, non abbiamo mai reputato che questi potessero essere calati nel contesto messinese senza un preliminare e accurato lavoro di riflessione e analisi (tecnica e politica) e il nostro auspicio è che il contributo di questi webinar possa essere un punto di partenza per aprire un dialogo con i nostri amministratori (noi siamo ancora in attesa di risposta alla richiesta di un incontro con l’assessore).

Siamo convinti, inoltre, che il Verde pubblico urbano abbia implicazioni tanto ambientali quanto sociali e che la partecipazione dei cittadini sia imprescindibile nella definizione dell’identità della città stessa (intesa sia nella sua dimensione spaziale che relazionale). Per questo abbiamo deciso di allargare il confronto a tutte le associazioni del territorio che abbiano a cuore questo argomento. Speriamo di aver prodotto materiali e suggerito spunti di riflessione utili anche al confronto interno delle nostre associazioni. Ringraziamo tutti coloro che hanno permesso la realizzazione e l’ottima riuscita di questi due incontri su un tema che si è rivelato molto articolato e complesso, ringraziamo quindi i nostri relatori (Carlo Gasparrini, Ebe Giacometti, Maria Paola Morittu, Antonio Brunori e Antonio Nicoletti, il cui contributo è stato rappresentato nonostante la sua imprevista assenza) e ringraziamo anche gli ospiti speciali (Marco Dinetti, Fabrizio Cinelli e Antonio Motisi, come pure Anna Chiesura che pur non potendo essere presente ci ha fatto avere i suoi saluti, già relatori del precedente incontro, e Emanuele Montini), che ci hanno aiutato, con i loro interventi e il conseguente dibattito, a restituire la complessità degli argomenti.

Ringraziamo poi il nostro moderatore, Davide Borgia, e tutti i soci di Legambiente e di Italia Nostra che insieme hanno voluto mettersi in gioco con schiettezza. Per ulteriori approfondimenti rimandiamo alla “prima puntata” Quale Verde per quale Città, tenutasi lo scorso 6 febbraio (https://youtu.be/hO4a73x-GnU).

Italia Nostra sez. di Messina - Legambiente Messina